Storia

Sporting Scherma Prato...

 

Lo Sporting Scherma è un'Associazione Sportiva Dilettantistica, s enza scopo di lucro, affiliata alla FIS (Federazione Italiana Scherma), al CONI e alla UISP. E’ stata fondata nel 1980 dal Maestro Lelio Maria Alby (con prima sede a Pistoia) ed è attiva a Prato dal 1995. Nel corso della sua storia questa società è cresciuta sempre di più, ottenendo risultati a livello Nazionale ed Europeo e istruendo tecnici di ottima qualificazione. Svolge attività di Formazione Schermistica per giovani e giovanissimi a partire dai 6 anni di età e Attività Agonistica fino ai massimi livelli partecipando a gare ufficiali del Calendario Fis.
La Palestra, dal 2013, ha sede stabile in via Paronese 98/A presso la palestra del COMANDO DEI VIGILI DEL FUOCO DI PRATO; al piano terra si trova la Segreteria, dove i genitori possono attendere i figli. Al primo piano si accede alla Sala d'Armi, composta da una palestrina con vari attrezzi e ben 5 pedane elettrificate. È stato di recent riparato anche l'ascensore già presente nella struttura, per consentire l'accesso alla Sala pure ai diversamente abili.
Dalle 17.30 alle 19.00 i più piccoli (6-10 anni) svolgono attività motoria con il preparatore atletico, segue la lezione individuale o colettiva, e ogni venerdì assalti con il fioretto di plastica e col fioretto di ferro.
Dalle 18.15, invece, i più grandi (under 17) fanno lezione con i loro maestri e poi svolgono assalti.
L'attività in sala è portata avanti dalla Maestra Daniela ALby e l'Istruttore Regionale Lorenzo Becucci. La preparazione atletica è curata da Simone Ravagli. Insieme, cercano di portare avanti la scherma del M° Alby, il suo amore per questa disciplina e la cura e l'affetto verso i proprio allievi.
 

Il Maestro Alby

Lelio Maria Alby, nato il 2 agosto 1943, ha svolto la carriera militare per 32 anni. Si è diplomato presso la Scuola Militare di Educazione Fisica con il 5° corso militare di scherma. Prima del corso, ha iniziato ad insegnare scherma pressp il Circolo della Spada di Narni, il Circolo Scherma di Terni. Ha insegnato anche presso la Sala d'Armi Grifo di Perugia, l'Accademia d'Armi di Siena, la Mens Sana di Siena e la Sala d'Armi F.Redi di Firenze presso il comando Regione Militare.

Nel 1981 ha fondato lo Sporting Center Scherma con prima sede a Pistoia, poi attiva a Prato dal 1995.

È stato membro del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Toscano della FIS in rappresentanza  dei Maestri toscani.

 

Le armi

Lo sporting Scherma insegna due delle tre armi federali: il fioretto e la spada.

 

 

Fioretto:

Generalmente, i più piccoli iniziano la scherma con quest'arma, che può colpire solo di punta ed è ritenuta da molti la più adatta per imparare le azioni fondamentali (azioni di attacco o di difesa, battuta e botta, parata e risposta ecc..). Il bersaglio valido è tutto il tronco, coperto da un giubbetto elettrico. Testa, braccia e gambe sono bersaglio non valido( in caso venissero colpite dall'avversario non viene assegnato punto e si accende luce bianca). Dal 1° gennaio del 2009 è stata introdotta come bersaglio valido parte della gorgiera della maschera. In caso di stoccata per entrambi gli avversari, l'arbitro applica la "convenzione":  secondo cui "ha ragione" (e quindi gli viene assegnato il punto) chi attacca per primo, o per chi è in difesa, para e risponde.

Spada:

 

Arma che può colpire solo di punta, in tutto il corpo. Non esiste "convenzione": il punto va a chi colpisce per primo. In caso di colpo doppio si assegna un punto ad entrambi ( non c'è la ricostruzione dell'azione come nel fioretto). E' la specialità più matura e meditata ed è quella che più delle altre ha conservato alcune caratteristiche del duello terreno.